Dialoghi e percorsi per promuovere una crescita equa e sostenibile

OCIS partecipa a Fà La Cosa Giusta! Sicilia

Turismo sostenibile, coesione sociale e economia circolare

La 4° Edizione di Fà La Cosa Giusta!Sicilia, una delle più importanti fiere italiane sul consumo critico e sugli stili di vita sostenibili, si è svolta a Palermo dal 10 al 12 Novembre presso la Fiera del Mediterraneo.

All’interno del palinsesto la Fondazione Easy Care ha promosso due interventi a cui hanno partecipato i professori Paolo Graziano e Francesca Forno, membri dell’O.C.I.S. (Osservatorio Internazionale per la Coesione e l’Inclusione Sociale).

 

 

Il seminario dal titolo “Turismo sostenibile e coesione sociale”, moderato da Nino Amadore, giornalista de Il Sole 24 Ore, è iniziato con l’analisi del significato di “turismo sostenibile”. È emerso come il turismo sia una forma di consumo e come negli ultimi anni si sia registrato un importante cambiamento della domanda: il turista, sempre più viaggiatore, ha iniziato a cercare posti non troppo affollati, a ricercare l’autenticità dei luoghi che visita, a intrecciare dialoghi con storie di luoghi e persone. E dove il turismo tradizionale non è riuscito a soddisfare questa richiesta, sono nate forme “alternative” che offrissero nuove opportunità per quelli che gli autori definiscono “cittadini/consumatori critici“: un cittadino cioè in grado di determinare il valore di un prodotto in termini di sostenibilità ambientale, ricaduta sociale, forme di partecipazione, e che rimane cittadino/consumatore critico non solo dove abita ma anche quando viaggia. Attraverso le sue scelte di acquisto, il cittadino diventa consumatore “critico”, sfidando l’economia esistente e costruendo una proposta alternativa, basata sulla fiducia e sulla cooperazione tra le persone.

La tavola rotonda “Quale rapporto tra turismo sostenibile e economia circolare? Un confronto tra esperienze concrete”, ha visto i due professori, membri di O.C.I.S., come moderatori. Tantissime le esperienze che sono state presentate, tra queste: l’Associazione i Cammini Francigeni di Sicilia, Addiopizzo Travel, Palma Nana e Libera il g(i)usto di viaggiare, Coop. “La quercia grande”, Val di Kam, Sicilia in Cammino, Artemisia, La via dei Frati, Ciclabili Siciliane, Agricoltura ed educazione (Sambuca di Sicilia), Casa Laboratorio San Giacomo Giuliana, Rete servizi parco Madonie, MAV Bompietro, ASD Madonie Outdoor.

La giornata è stata l’occasione perfetta per conoscere realtà simili alla propria, condividere idee e creare nuove collaborazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

#rubrica AE
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×