Dialoghi e percorsi per promuovere una crescita equa e sostenibile

Camilla – Emporio di Comunità

Camilla – Emporio di Comunità

Nasce a Bologna "Camilla", il primo supermercato autogestito d’Italia

Camilla è un emporio autogestito nato da un’idea delle associazioni di acquisto solidale Alchemilla GAS e Campi Aperti. Aprirà i battenti nel capoluogo emiliano nei primi mesi del 2018 e ogni cliente avrà un ruolo da protagonista.

È così che funziona: i consumatori-lavoratori sono soci della cooperativa. Dato che i lavoratori sono gli stessi soci i costi di gestione sono più bassi che altrove. Fanno esattamente quello che va fatto in un supermercato normale: aspettano i fornitori, mettono la merce a posto sugli scaffali, organizzano il magazzino, stanno alla cassa e mettono in ordine a fine giornata. Ognuno lavora circa tre o quattro ore al mese.

Seguendo questo modello nessuno ci perde, anzi, tutti ci guadagnano. I fornitori vengono pagati il giusto e nessun lavoratore viene sfruttato per poter tenere bassi i prezzi. All’interno di Camilla si predilige l’agricoltura locale, biologica ed eco-sostenibile, il rapporto diretto con il produttore, le filiere partecipate e i progetti volti a ridurre le diseguaglianze economiche e a sostenere i diritti dei lavoratori.

Per raccontare il successo di questo nuovo modello di distribuzione ad alto tasso di partecipazione, che negli ultimi anni si sta sviluppando anche in Europa – ne sono un esempio le ultime esperienze replicate a Parigi e a Bruxelles – è uscito da poco un documentario, “Food Coop”, che verrà presentato in alcune sale italiane a partire da metà novembre. Racconta la storia di “Park Slope Food Coop” il primo supermercato autogestito del mondo, nato nel 1973 a Brooklyn, che conta oggi 17.000 soci.

 

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×