Dialoghi e percorsi per promuovere una crescita equa e sostenibile

Catacombe di Napoli

Catacombe di Napoli

Tra contrasti e risorse: un futuro di turismo, storia e cultura

 

Nata nel 2006 la cooperativa La Paranza si occupa del quartiere Sanità di Napoli, luogo di in cui è nata e in cui si trovano incredibili risorse e grandi disuguaglianze di carattere sociale e culturale. Ma le difficoltà di partenza non spaventano, e sono anzi una motivazione in più per fare qualcosa di importante per la propria gente partendo da qui. E così si comincia con la gestione delle Catacombe di San Gaudioso e nel 2008 arrivano anche le Catacombe di San Gennaro. Un gruppo di esperti porta avanti con competenza le attività di archeologi, restauratori e storici dell’arte, garantendo da una parte il mantenimento dei luoghi e la loro accessibilità ad un pubblico sempre più ampio. Circa 50 sono i posti di lavoro creati, per le guide ma anche per i laboratori e i professionisti che hanno partecipato all’indotto del progetto. Vengono infatti fatte lavorare le imprese del territorio, si collabora insieme alle istituzioni per rendere accessibili questi luoghi con rampe e percorsi tattili. Ad oggi ci si occupa anche di ospitalità, con le strutture di accoglienza nate recuperando e valorizzando edifici conventuali. Oltre 68 mila persone hanno visitato le catacombe e oltre 10 mila metri quadrati di patrimonio sono stati recuperati alla visita e all’utilizzo turistico. E anche il sito internet realizzato è moderno e funzionale perché in una città come Napoli è importante intercettare i turisti stranieri! La rinascita è partita dalla Basilica di Santa Maria della Sanità. Per volere della comunità intorno ad essa raccolta la bellezza è diventato uno strumento di consapevolezza, recupero e occupazione. E già esistono nuovi progetti, nuove catacombe da scoprire, nuove visioni da sostenere!

 

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×