Dialoghi e percorsi per promuovere una crescita equa e sostenibile

Rifugiati in Famiglia

Rifugiati in Famiglia

Il progetto nasce da un’idea di CIAC onlus e Consorzio Communitas onlus e ha come obiettivo l’accoglienza di rifugiati all’interno di famiglie del Parmense. È una sperimentazione nazionale che vede la luce nell’ambito del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) e più precisamente in continuità con il progetto “Terra d’asilo“, che ha per capofila il Comune di Fidenza, e il progetto “Una città per l’asilo“, che ha per capofila il Comune di Parma. In precedenti esperienze simili più dell’80% dei rifugiati accolti hanno raggiunto un buon grado di autonomia, abitativa ed economica, alla fine del progetto. Uno stimolo a cambiare prospettiva, a conoscere il mondo che bussa alle nostre porte, a costruire tutti insieme una vera civiltà dell’accoglienza.

Cosa prevede il progetto

– Accoglienza per un massimo di 9 mesi- Rimborso mensile alle famiglie

– Continuo supporto e momenti dedicati di verifica da parte di specialisti dell’asilo e della psicologia famigliare

– Un operatore di progetto (psicologo) dedicato a supportare le dinamiche e le pratiche concrete di accoglienza

– In caso di difficoltà nell’accoglienza, garanzia per il rifugiato di rientrare nel progetto SPRAR

– Momenti di confronto e socializzazione comunitari

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×