LA DEMOCRAZIA OLTRE LE DISUGUAGLIANZE

Dal 24 al 26 maggio 2018 a Reggio Emilia

Palinsesto Eventi

Dibattiti, mostre, prentazioni di libri e spettacoli

Eventi per giorno

Cosa significa inclusione sportiva? L’Articolo 30 della Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità sancisce il diritto delle persone disabili a prendere parte alla vita culturale e sportiva, e impone l’adozione di misure adeguate a garantirne l’accessibilità. Accessibilità non significa però solo eliminazione delle barriere architettoniche, ma anche diffusione di una cultura dell’inclusione: creazione di un ventaglio di offerte sportive che diano a tutti gli atleti, anche ai diversamente abili, la libertà di scegliere. L’evento rappresenta un’occasione per le scuole e i cittadini per riflettere sulle opportunità di inclusione sportiva, attraverso testimonianze ed esperienze dirette.

09.00 – 10.00   Testimonianze di inclusione sportiva  –  Teatro Cavallerizza

Intervengono:

Tristano Redeghieri – Supertutor del progetto All Inclusive Sport
Lorenzo Major – pluri-atleta disabile e Campione del Mondo di Paraclimbing
Antonio Bodini – co-inventore del Baskin, fondatore e presidente dell’Associazione Baskin
Modera: Stefano Fontanesi – Eden Benessere

10.00 – 11.30   Dimostrazione di Baskin: Torneo fra squadre di Istituti Superiori italiani  –  Piazza della Vittoria

Il Baskin è un’attività sportiva che si ispira al basket ma ha caratteristiche innovative, pensate per permettere a tutti i giovani di giocare nella stessa squadra: maschi e femmine, normodotati e disabili con qualsiasi tipo di disabilità fisica e/o mentale che consenta il tiro in un canestro. A tutti i partecipanti sarà data la possibilità di provare il Baskin con le squadre degli Istituti Superiori italiani presenti.

L’evento è organizzato con DarVoce, Centro di Servizio per il Volontariato di RE, e con i partner del progetto All Inclusive Sport.

Prenotazione obbligatoria a allinclusivesport@darvoce.org

11.30 – 13.30  Dal pensare all’agire  –  Sede Unimore, Aula D2.2

Workshop sull’epowerment degli atleti con disabilità. Un laboratorio della durata di due ore, a numero chiuso, condotto dalle docenti della facoltà di Terapia Occupazionale di Reggio Emilia, per i partecipanti del corso per diventare tutor del progetto ALL INCLUSIVE ed aperto anche alle scuole superiori della città.

Prenotazione obbligatoria a allinclusivesport@darvoce.org

 

Performance narrativa dedicata alla salute: una farmacia insolita in cui son le parole a farsi “medicina” e rimettere in moto domande, vissuti, idee e paure. Facilitatori sociali, esperti (per esperienza diretta della malattia) e cittadini si incontreranno per riscoprire il senso del sentirsi ascoltati e dell’ascoltare, di sedersi l’uno di fronte all’altro, e liberare il pensiero e le parole. Senza inibizioni.

Un progetto di Città Senza Barriere, a cura di Farmacie Comunali Riunite Reggio Emilia, Sentiero Facile e Consorzio Oscar Romero

 

 L’Osservatorio internazionale per la Coesione e l’Inclusione Sociale (OCIS) presenta il 2° rapporto sulla coesione sociale in Italia: una rigorosa misurazione delle dimensioni costitutive la coesione sociale, volta a fotografare la situazione italiana. La mappatura contiene inoltre l’elaborazione di indicatori territoriali su base regionale: un importante  spunto per riflettere sulle profonde disuguaglianze territoriali esistenti all’interno del paese.

Ne discutono:
Piero Ragazzini, CISL
Enrico Giovannini, Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile – ASVIS
Manuela Gualdi, Tavolo Economia Solidale Trentina
Cinzia Masina,  Commissione Europea – DG Employment
Giulia Venturini, Osservatorio internazionale per la Coesione e l’ Inclusione Sociale – OCIS
Luca Vecchi, Comune di Reggio Emilia e ANCI

Modera e interviene: Massimiliano Panarari, Università LUISS

Evento con traduzione e su iscrizione

 

Scrittore ma soprattutto insegnante Christian Raimo presenta ai Social Cohesion Days il suo ultimo libro “Tutti i banchi sono uguali”, una sferzante critica agli stereotipi dell’educazione, che  sovverte l’ordine degli addendi e ripresenta il mondo di una scuola fondata sul valore più importante di tutti: l’uguaglianza. “Un libro per tutti quelli che hanno a cuore la scuola”. Modera Monica Triglia, giornalista.

Intervengono: 

Giuseppe Caliceti – progetto Baobab
Raffaella Curioni – Comune di Reggio Emilia

 

Dichiarata “messaggero dell’ambiente” da Vanity Fair e inserita nell’elenco dei “10 eco-eroi del pianeta” dal quotidiano britannico The Independent Simran Sethi è un’attivista, giornalista e scrittrice americana laureata in sociologia e studi di genere. Si occupa di cibo, sostenibilità e cambiamento sociale. Ha scritto “Bread, Wine, Chocolate”, secondo lo Smithsonian Institute uno dei migliori libri su biodiversità, ambiente e cibo del 2016.

Evento su iscrizione

 

 Una società coesa è una società in grado di coniugare progresso umano e crescita economica, consentendo l’autorealizzazione delle persone ed innescando un circolo virtuoso di sviluppo inclusivo, equo e sostenibile.
E’ questo il messaggio centrale dei Social Cohesion Days, che per la III edizione 2018 lanciano una nuova sfida: un appello della società civile alla responsabilità di Governi ed Istituzioni per il recupero della centralità dei temi della coesione sociale nelle agende politiche nazionali ed europee.

Organizzazioni, semplici cittadini e ambasciatori, saranno tra i “firmatari” del primo Manifesto per la Coesione Sociale.

Raul Cavalli, Coordinatore Comitato Promotore SCD 2018 e Paolo Venturi, Università di Bologna e AICCON, presentano il progetto. A seguire dibattito con i rappresentanti delle organizzazioni della società civile.

Partecipano:
Enrico Giovannini, Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile – ASVIS
Paolo Graziano, Università degli Studi di Padova e OCIS
Walter Raspa, Alleanza Contro la Povertà
Valeria Montanari, Comune di Reggio Emilia
Paolo Petracca, ACLI Milano
Annalisa Rabitti, Città Senza Barriere e FCR
Felice Scalvini, Assifero

Modera e interviene: Massimiliano Panarari, Università LUISS

Evento con traduzione e su iscrizione

 

La qualità delle nostre relazioni cambierà il mondo.
La qualità della relazione tra noi stessi e la comunità in cui viviamo: come ci sentiamo? Che cosa abbiamo da dare?
La qualità della relazione con il paese di origine: cosa abbiamo lasciato? Come vorremmo tornare?

Ne parleranno 14 associazioni, con origini e mission molto diverse le une dalle altre, ma che operano quotidianamente  perseguendo obiettivi di co-sviluppo con i paesi d’origine, di supporto alla diaspora locale e ai progetti di accoglienza e integrazione.

I protagonisti: Associazione Abreer (Burkina Faso), Afrodanzalo (Senegal-Italia), Aire e Dier (Costa D’Avorio), Associazione Badegna-Fratellanza (Mali), Associazione Buona Giornata, Associazione Burkinabè del Comune di Zonsè, Dahira Tijania (Senegal), Associazione Il Dialogo (Tunisia), Foli Tama (Guinea Conakry), Associazione dei Nigeriani di Reggio Emilia e Provincia, Associazione dei Senegalesi di Reggio Emilia e Provincia, TerraLeydi e Yakaar (Senegal-Italia).

 

L’iniziativa è organizzata da Centro Interculturale Mondinsieme in collaborazione con Comune di Reggio Emilia, Servizio Minori Stranieri non accompagnati e Musei Civici di Reggio Emilia.

Evento su iscrizione

 

Il festival chiude l’edizione 2018 con la celebrazione dei volontari e dei ragazzi/classi che hanno aderito a “Giovani Protagonisti”. Con la partecipazione del sindaco Luca Vecchi e di Tommaso Labate, Corriere della Sera.

 

* In caso di maltempo l’evento si terrà al Teatro Cavallerizza.

 

Scarica il programma

Download Programma

Eventi per giorno

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×